Come superare il dolore di un divorzio

di Lucia Imperatore

Sono forti e dolorosi i vissuti che si accompagnano al divorzio, con momenti di tristezza, rabbia, confusione, paura per il futuro, specialmente se a complicarlo si accompagnano preoccupazioni di ordine economico e i bisogni dei figli. Eppure la fine del matrimonio non deve necessariamente significare la fine di ogni gioia. Anche se ogni famiglia è diversa, alcune piccole strategie possono aiutarvi ad affrontare la separazione in maniera per lo meno dignitosa.

– Ricomincia da capo: Ogni evento drammatico della nostra vita, per quanto dolore ci porti, può essere un’occasione di crescita. Forse se siete arrivati a separarvi avete già riflettuto su quello che non ha funzionato nella coppia e su cosa desiderate dalla vita. Traete spunto da questo evento per valutare le vostre capacità, per riflettere sugli obiettivi che volete realizzare e sui passi da fare per portare a termine quello che è rimasto in sospeso, magari a causa di un instabile equilibrio coniugale.

– Parlane: raccontate quello che state vivendo a qualcuno di cui avete fiducia, che sia un familiare o un amico. Nessuno può portare il peso del dolore completamente da solo. Se il vostro confidente ha un’esperienza simile, poi, può essevi di grande aiuto e conforto (ammesso che abbia personalmente superato e rielaborato l’evento).

– Mantieni le tue abitudini: il divorzio ha la peculiarità di sconvolgere la nostra routine quotidiana, ma è bene cercare di mantenere una certa stabilità, specialmente se ci sono dei bambini. Una routine familiare strutturata dà serenità e stabilità e più le giornate saranno organizzate in maniera simile a prima, più sarà facile affrontare le difficoltà.

– Parla apertamente con i tuoi bambini: I bambini molto spesso sono le vittime principali di una separazione, sia se i genitori li utilizzano in maniera scorretta per ferire l’ex-partner, sia se vengono lasciati da parte e non informati dei cambiamenti, rimanendo in uno stato di confusione. I bambini hanno bisogno di sapere (ovviamente nei modi opportuni) quello che sta succedendo e di essere rassicurati di non avere colpa nella separazione. Soprattutto devono sapere che la separazione non riguarda loro, che i genitori continueranno ad amarli e a sostenerli. Se non sapete come fare, non esitate a chiedere aiuto.

– Abbi cura di te: i figli e i loro sentimenti sono sicuramente la priorità, ma ricordate che la separazione è una grossa ferita per chi la vive. Prendetevi del tempo per voi, per piangere, riflettere, o semplicemente per stare da soli.

– Non correre troppo: Anche se vorreste cancellare tutto e andare lontano, prendetevi del tempo prima di prendere decisioni che vi cambieranno la vita, come salti di carriera, nuove relazioni, o traslochi.

– Cerca di aver cura della tua salute: Uno stress grande come il divorzio va combattuto con la forza interiore, ma anche con il benessere fisico. Non lasciarti andare con un’alimentazione sregolata (digiuni o abbuffate), ma cerca di mangiare bene e di fare esercizio fisico, che, tra l’altro aiuta a scaricare la tensione.

– Tieniti impegnato: E’ importante continuare a mantenere rapporti sociali, soprattutto dopo la separazione. Molte persone tendono a chiudersi, anche per la paura di dover mostrare agli altri quello che considerano un fallimento. Eppure stare in compagnia, aiuta a sopportare meglio il dolore.

– Pianifica il futuro: Datevi da fare per far sì che la nuova condizione non sia per voi solo una forma di solitudine, ma anche una nuova indipendenza, in cui tornare a coltivare sogni e passioni.

Fonte: Psicozoo.it