La struttura dell’uomo: è capace di scelta

 

Se sotto il profilo dell’indagine scientifica ogni parte dell’uomo può essere considerata separatamente, quando si vuole valutare l’uomo come persona allora tutte le sue componenti vanno guardate in modo unitario. Il termine persona, nella tradizione culturale europea, profondamente influenzata dal cristianesimo, indica “ciò che di più perfetto esiste in natura”2.
L’uomo è al vertice delle creature e in quanto tale è sempre fine e mai mezzo, il che equivale a dire che riveste la massima dignità nel mondo della natura ed esercita una particolare signoria che va vissuta con responsabilità. L’uomo deve rispondere di se stesso e del suo agire libero davanti a Dio e davanti alla sua coscienza, luogo dove Dio fa sentire la Sua voce3.
L’uomo è in grado infatti di conoscere gli esseri viventi nella loro verità e nel loro valore e di rapportarsi ad essi amandoli per quello che sono. La ragione serve per conoscerli e la volontà per vivere il rapporto con essi alla luce della verità.
Ogni volta che l’uomo agisce mette in funzione una serie di meccanismi biologici, psicologici e spirituali. C’è un punto in cui  essi sono ricondotti tutti ad unità: è quando l’uomo pronuncia la parola “io”. Allora l’uomo sperimenta la sua libertà; egli è causa della sua azione, cioè è libero e padrone di sé, è responsabile delle azioni che compie.

 

da Fratelli Minori – Fratelli di San Francesco, Antropologia della sessualità umana

Torna al foglietto “Vivere la propria sessualità”.

 

2.1 –  La struttura dell’uomo: è capace di scelta

2.2 – L’uomo sa dialogare

2.3 – L’uomo è uno “spirito incarnato”

2.4 –  La sessualità esprime la persona

2.5 – “Dimmi la verità!”: educare al significato di ogni dono

 

 

da Fratelli Minori – Fratelli di San Francesco, Antropologia della sessualità umana

 

2.1 –  La struttura dell’uomo: è capace di scelta

2.2 –  L’uomo sa dialogare

2.3 – L’uomo è uno “spirito incarnato”

2.4 –  La sessualità esprime la persona

2.5 – “Dimmi la verità!”: educare al significato di ogni dono